Bambine e leader

postato il 15 gen 2015
Bambine e leader
“Dalla parte delle bambine” di Elena Gianini Belotti è stato ripreso pochi anni fa da Loredana Lipperini, ex-candidata Tsipras nel mio collegio, con il suo libro “Ancora dalla parte delle bambine”. Quasi quarant’anni di un femminismo più attento a far emergere la differenza donna/uomo, e a valorizzare quella delle donne, che a rivendicare diritti politici. Un modo molto diretto di stare dalla parte delle bambine mettendosi in discussione come madri e tagliando la complicità con i padri e il loro potere. La più grande rivoluzione del Novecento, e senza spargimento di sangue. Un contributo del femminismo alla possibile convivenza pacifica in Europa e in Occidente, dopo l’orrore e i genocidi delle due... Continua

Tempo di bilanci

postato il 1 gen 2015
Tempo di bilanci
Un anno rituffata nella politica maschile seguendo l’appello di una donna autorevole di cui ho condiviso l’idea di Europa da sempre: Barbara Spinelli, mia coetanea. Il mio unico partito che avevo contribuito a fondare, i Verdi, abbandonato alla vigilia dell’arcobaleno, perché ormai lontano dalla ragione fondante degli anni Ottanta, quando con Alex Langer sognavamo di trasformare un mondo grigio, ancora diviso dal muro di Berlino, in un pianeta  senza debiti, se non quello con madre natura. Quando la parte arcobaleno  di Paolo Cento aveva convinto la portavoce a sciogliere il partito per confluire in Sel (parlo di Grazia Francescato, eletta grazie ad una bellissima mobilitazione di donne), mi ero indignata e rituffata in una nuova speranza... Continua
Pubblicato in: Donne, Europa, Istituzioni, politica

Post democrazia

postato il 28 nov 2014
Post democrazia
Ad ogni tornata elettorale  misuriamo la post democrazia.  Questa volta in Emilia Romagna, con la sua storia, l’astensione ci fa temere “derive incontrollabili” come scrive  l’ex-M5S Adriano Zaccagnini appena entrato in Sel, e cacciato da quel movimento che appena due anni fa si era guadagnato un terzo dei consensi del corpo elettorale, e ora, in caduta libera persevera con le espulsioni, applicando il peggiore stalinismo dei nostri tempi a mezzo Web. Ad ogni contorsione e proposta politica di vertice misuriamo l’inadeguatezza a dare forma ad un’alternativa alla vecchia forma partito-casta. L’ultimo Vendola  inaugura l’anno nuovo con Human factor,  proposta antropocentrista espressa in una... Continua
Pubblicato in: Istituzioni, politica,

Post voto

postato il 26 nov 2014
Post voto
Il giorno dopo le commemorazioni della giornata contro la violenza alle donne e il voto alla camera del jobs Act, voglio ragionare sulla politica in Italia e sulla lontananza totale dai problemi quotidiani di donne come io sono, ma anche di uomini, in particolare di tutt* quelli che si trovano in gravi difficoltà personali e che non credono più che la politica, le istituzioni, lo Stato vogliano fare qualcosa per aiutare a stare un po’ meglio e garantire la dignità di vita. Che ci aiutino a pensare che un futuro più giusto e meno violento sia possibile. Che siamo capaci di fermare la distruzione della vita sul nostro pianeta. Dopo i risultati delle regionali, dove ha vinto in modo eclatante il partito del non voto con punte che superano... Continua
Pubblicato in: Donne, Europa, Istituzioni, Lavoro, politica,
Carica altri articoli