Rete europea di donne

postato il 12 apr 2014
Rete europea di donne
La legge spagnola sull’aborto minacciata in Spagna dalla destra e la risoluzione Estrela bocciata al Parlamento Europeo, con il voto anche di due europarlamentari eletti dal PD e oggi ricandidati, hanno dato il via ad una mobilitazione europea che si sta allargando e pare segnare un nuovo protagonismo femminista sui temi dell’autodeterminazione e della sessualità che sembravano tornate in secondo piano rispetto alle difficoltà materiali che la crisi ha provocato insieme all’ aumento dei femminicidi e delle violenze. In Italia in realtà la mobilitazione non si era mai fermata perché si è ulteriormente aggravata la situazione causata dai medici obiettori: soprattutto al Sud in molte situazioni non e’ garantita la applicazione della... Continua
Pubblicato in: Diritti umani, Donne, Europa

Ora in Francia, e in Italia? Io conto su Tsipras, per ora non vedo altro

postato il 24 mar 2014
Ora in Francia, e in Italia? Io conto su Tsipras, per ora non vedo altro
Da settimane non scrivo post, presa dalle varie iniziative politiche che mi hanno vista coinvolta e su cui vorrei cominciare a riflettere. Tanto più dopo il voto in Francia che vede tre donne contendersi Parigi una delle quali, la Le Pen, con un ottimo risultato inaspettato. Nel frattempo il bluff del 50&50 nel Governo Renzi si è rivelato tale, non solo nella nomina dei sottosegretari, ma soprattutto nel massacro degli emendamenti che le donne elette di “buona volontà” di biancovestite hanno portato all’ Italicum alla camera e al rimando al 2019 del principio di parità di genere (art 3 e 51 Costituzione) nel corso della discussione sulla legge elettorale per le europee. Abbiamo preso atto delle slide che hanno illustrato... Continua
Pubblicato in: Donne, Europa, Istituzioni, Lavoro, politica,

Se vogliamo dare i numeri: oggi 21,5%

postato il 28 feb 2014
Se vogliamo dare i numeri: oggi 21,5%
Pare che anche all’estero il governo paritario Renzi avesse fatto notizia: 8 donne e 8 uomini. Senza scrivere subito che eravamo molto soddisfatte un sussulto c’è stato: fosse che fosse la volta buona che la nostra forza costringeva a tenere conto di questo prerequisito per dare decenza a qualsiasi governo e luogo decisionale? Avremo finalmente potuto distinguere tra donne che ci piacevano e donne che non ci piacevano affatto, tra donne che operavano bene da autonome e altre che si comportavano da gregarie. Ho frenato le amiche della rete che sta portando avanti la verifica delle giunte arancioni a metà mandato consigliando di aspettare almeno che il governo fosse completato da viceministri e sottosegretari prima di esprimere... Continua
Pubblicato in: Donne, Istituzioni, politica,

50&50 in attesa del governo Renzi

postato il 21 feb 2014
50&50 in attesa del governo Renzi
Scrivo questo post mentre aspetto di sapere che Governo Renzi ci presenterà: le premesse sono che sia un fax-simile di quello Letta visto che si basa sulla stessa maggioranza di “piccole intese”. Ho appena finito di fare il bilancio sulla ricerca di candidate da proporre di oggi, ultima data utile, per la lista Tsipras che si presenterà anche a Torino. Ho rifatto mente locale anche a una riunione importante che a Milano darà seguito a quella della scorsa settimana sulle giunte arancioni a cui ho partecipato e a seguito della quale ho pubblicato su “Arcipelago” il perché di questo progetto con alcune delle indicazioni emerse nel primo incontro di Torino. Parto da questo progetto, e pubblico anche qui l’articolo... Continua
Pubblicato in: Donne, Europa, Istituzioni, Lavoro, politica,
Carica altri articoli