Archivio del mese di

novembre 2017

Costituzione, comunità, diritti – seconda parte

postato il 22 nov 2017
Dalla costituzione e comunità e dalla salvaguardia del bene primario, il corpo, che trovate nel post “una giornata emozionante e coinvolgente a Torino, prima parte “riassumo le relazioni che, nell’ultima parte dell’incontro,  ci danno suggerimenti per riconquistare i diritti che riguardano la sfera dei beni comuni. Guido Viale spiega il rapporto tra vaccini, integrità e diritti ricordando la vicenda dei motori diesel della Volkswagen, truccati con un software che ne riduceva drasticamente le emissioni inquinanti nei test di prova, per poi spararle “a tutto gas” inquinando l’aria e i nostri polmoni, il nostro sangue e i nostri tessuti sempre più spesso aggrediti da tumori di ogni tipo. L’attualit... Continua
Pubblicato in: Ambiente, Diritti umani, Europa, politica,

Una giornata emozionante e coinvolgente a Torino – prima parte

postato il 21 nov 2017
Una giornata emozionante e coinvolgente a Torino – prima parte
L’impressione di chi ha organizzato, chi è intervenuto e di chi ha seguito con entusiasmo tutta la giornata è che a Torino, domenica scorsa alla Cavallerizza, con l’incontro Costituzione, Comunità e Diritti, sia avvenuto un salto politico di cui ci siamo rese e resi conto ma di cui non riusciamo ancora bene a comprendere la portata. Una seconda puntata si terrà il 14 gennaio nella stessa aula: hanno già assicurato la loro partecipazione Maddalena, Settis e Imposimato. Qui inizio un racconto che continuerà.  Prepareremo gli atti di questo primo incontro perché è impossibile fare un report dettagliato vista la ricchezza di ogni relazione, tavola rotonda e intervento dal pubblico e, nel frattempo, comincerà a girare qualche... Continua
Pubblicato in: Diritti umani, Donne,

Due giornate importanti a Bologna

postato il 13 nov 2017
Due giornate importanti a Bologna
Il titolo dell’incontro della scuola di ArciLesbica aveva ancora un punto interrogativo: Ecofemminismo, percorso irrinunciabile? ma credo proprio che lo abbiamo cancellato con il confronto serrato tra di noi. D’altra parte era già prevedibile la volontà di farlo visto che la pagina finale dell’invito riportava questa frase di Berta Càceres “La Madre terra militarizzata, avvelenata, in cui si violano sistematicamente diritti elementari, ci impone di agire.” Apre Marta Panighel, Orlando e Campo Politica Femminista di Agape, tranfemminista queer di Nudm, spiegando che occorre decostruire tutte le narrazioni patriarcali del reale, quelle di genere, classe e razza e praticare quindi la intersezionalità. Ci ricorda... Continua