Archivio del mese di

Aprile 2022

Finalmente vinciamo anche noi: adesso si cambia tutto!

postato il 28 Apr 2022
Finalmente vinciamo anche noi: adesso si cambia tutto!

Si tratta di una tappa verso il potere reale, quello di riconoscere con il proprio cognome i propri figli e non essere costrette a sottomettersi alla volontà del padre famiglia che fino a ieri ha esercitato nel nostro paese la patria potestà sui figli imponendo il proprio cognome, prima con una prassi consolidata degli uffici anagrafici in tutto il paese, mai messa in discussione politicamente neanche con la riforma del diritto di famiglia, e poi, da un po’ di anni , quando cresceva la nostra consapevolezza e si presentavano proposte di legge che superavano questa vergognosa discriminazione, dichiarando incostituzionale una parte dell’ art 262 codice civile, quella che solo un figlio “naturale”, cioè nato fuori dal matrimonio... Continua

Giornata della Terra

postato il 22 Apr 2022
Giornata della Terra

Ogni anno questa ricorrenza misura la crisi profonda che la politica mondiale e l’economia finanziaria globale hanno determinato per i viventi di tutte le specie ospitate su Madre terra, pachamama come la chiamano in America latina, dove è rimasto lo spirito animista degli indios anche in molti colonizzatori.

Questo è davvero l’anno in cui dobbiamo fare seriamente i conti con tutto quel che sta succedendo. Il livello di pericolo non è mai stato così alto. Vorrei porre in primo piano una questione per me cruciale: possiamo proseguire come si fa ora a distruggere e a diffondere violenza da una parte e, dall’altra, donne impegnate e ecologisti si possono accontentare di piccoli aggiustamenti... Continua

Pubblicato in: Ambiente, Donne, Europa,

Riflessione in questa domenica delle palme

postato il 10 Apr 2022
Riflessione in questa domenica delle palme

Non so prevedere né quando né come finirà purtroppo e di fronte a tutti i distinguo e gli improvvisati esperti, generali e no, pacifisti e no, storici e geopolitici che ci ricordano le guerre dal medioevo in tutto il mondo io, ecofemminista e quindi non violenta, non so che dire oltre che oggi il re è nudo e invitare a disertare il patriarcato donne, e soprattutto uomini. Voglio ricordare con il.premio Nobel per la pace del 1905, Bertha von Suttner, che la guerra deve uscire dalla storia o non ci sarà più storia per la nostra specie. E che l’ecofemminismo rimane l’unica via di uscita da questo sviluppo ormai insostenibile. O sappiamo assumercene la responsabilità, uscire dalle nostre cucce calde, unirci e imboccare la... Continua